E’ la volta di una ricetta panosa express, ma attenzione, il fatto che sia veloce non va assolutamente ad inficiare la sua morbidezza e la sua bontà. Morbidezza che questa volta sono riuscita ad acchiappare con uno scatto rubato a mia figlia 🙂

Infatti, ci sono periodi durante il corso del mese in cui ci si riesce ad organizzare, a metter su impasti dalla sera, contemplare l’uso di pochissimo lievito quindi lunghe lievitazioni, maturazioni in frigorifero etc, etc..

Ma ci sono spesso anche momenti in cui ti ritrovi senza pane, non so voi ma qui da me trovare un panificio senza glutine è assai arduo, e quindi hai bisogno di una ricetta veloce che ti sappia soddisfare in poco tempo. Ormai mi sono abituata a farlo, e, quando non mi va di farlo pazienza ne faccio a meno che tanto male non fa. Ma se proprio voglio del pane lo faccio a casa.

Ecco questa ricetta, nell’arco di una mattina riuscite a prepararla, ci sono 8 g di lievito di birra, se volete diminuire la dose va bene ma dovete ovviamente sapere che i tempi saranno più lunghi, anche se ormai fa più caldo il che va comunque a nostro vantaggio in condizioni di panificazione improvvisa e selvaggia 🙂

Panini express senza glutine

Per circa 10 panini

  • 300 g di farina senza glutine per pane Molino Caputo
  • 100 g di farina senza glutine Mix it Schaer
  • 100 g di farina di riso impalpabile
  • 10 g di farina di xantana (lo so lo so, nei mix per pane ci sono già gli addensanti, ma ho comunque voluto provare a metterlo e il risultato è perfetto)
  • 8 g di lievito di birra fresco
  • 500 g di acqua
  • 13 g di sale
  • 8 g di zucchero

Preparate un pre-impasto o biga prelevando 200 g di farina dal totale, da lavorare con 200 ml di acqua nei quali avrete sciolto il lievito.

Attendete circa 40 minuti, il pre-impasto sarà gonfio e pieno di bollicine.

Trascorso questo tempo, in un’altra ciotola mettete la farina rimasta insieme all’acqua rimasta iniziate a mescolare anche con le mani munite di guanti se li avete, quindi incorporate la biga, lo zucchero e lavorate il tutto sino a che non sarà diventato ben omogeneo.

Unite il sale e lavorate ancora. I miei tempi di lievitazione a 23°C sono stati di due ore circa. (11:45/13:30).

A questo punto rovesciate l’impasto su di una spianatoia infarinata, sgonfiate l’impasto, e formate i vostri panini con l’aiuto di un tarocco.

Mettete a puntare nuovamente i panini a temperatura ambiente per circa 1 ora, al termine della quale la pietra refrattaria dovrà già essere ben calda all’interno del forno caldo a 245°C.

Fate cuocere inizialmente a 245°Cper i primi 10 minuti, vaporizzando di tanto in tanto dell’acqua all’interno del forno. Proseguite la cottura per altri 10 minuti a 220 C° o sino a che non saranno ben cotti e colorati.

Rispondi

CLAUDIA AMBU COPYRIGHT © 2010. ALL IMAGES ARE PROTECTED UNDER COPYRIGHT LAW. CREDIT THIS WEBSITE WHEN USING ANY IMAGES ON PINTEREST AND EMAIL REQUESTS FOR ANY OTHER USAGES, INCLUDING BLOGS.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: