Pare che buona parte del mondo, mentre ancora io provavo a raccapezzarmi sulla mia nuova alimentazione aglutinata, abbia dato di matto per il wool roll bread. Cioè non esageriamo, ma anche si poi dai, perché in fin dei conti è fighissimo! Rielaborarlo in chiave senza glutine non è stato semplice e come sempre, da ipercriticona che sono nei confronti del mio operato, credo che ci siano ancora margini di miglioramento.

Ho deciso di condividerla qui con voi perché ha una consistenza fenomenale che, quasi quasi, vi ricorderà un panificato classico. E poi perché è buona, molto molto gustosa.

Per ora l’ho provata salata, presto la proverò anche salata, magari ispirandomi a quella meraviglia fatta da Gabila qui.

Le dosi che vi riporto qui sono per 10 singoli wool roll bread

Wool roll bread salato senza glutine

  • 400 g di farina Fioreglut Caputo senza glutine
  • 200 g di farina di soia tostata
  • 200 g di farina di lupini
  • 16 g di farina di guar
  • 500 ml di latte
  • 8 g di lievito di birra fresco
  • 2 uova
  • 80 g di burro fuso fatto intiepidire
  • 18 g di sale
  • 1 cucchiaino di miele

La sera prima: in una ciotola mettete il latte, fatevi sciogliere il lievito insieme al miele, prelevate circa 6 cucchiai di farina dal totale e uniteli al liquido. Attendete circa mezz’ora, quindi unite a questo composto le uova sbattute e incorporate il tutto al resto degli ingredienti secchi.

Lavorando indossando un guanto per alimenti iniziate a lavorare l’impasto unendo anche il burro.

Terminate unendo il sale. Dovreste ottenere un impasto ben liscio e omogeneo.

Mettete l’impasto a lievitare in una ciotola con coperchio in luogo riparato per 8/10 ore.

Il mattino seguente l’impasto sarà raddoppiato, prendetelo, sgonfiatelo su di un piano da lavoro appena infarinato e dividetelo in 10 palline.

Copritele e lasciatele riposare così per circa 30 minuti.

Trascorso questo tempo stendete le palline con l’aiuto di un mattarello cercando di dargli una forma ovale.

Con l’aiuto di un tarocco, partendo da circa 1/3 di altezze dell’ovale effettuate delle “frange” o striscioline sino alla fine.

Nella parte alta, rimasta intatta, farcite abbondantemente con quel che preferite, prosciutto, salame e formaggio, top!

Arrotolate su se stesso il roll e riponetelo in una teglia a lievitare.

Fate raddoppiare nuovamente quindi fate cuocere in forno caldo a 180°C per circa 30 minuti. Servite tiepidi.

Rispondi

CLAUDIA AMBU COPYRIGHT © 2010. ALL IMAGES ARE PROTECTED UNDER COPYRIGHT LAW. CREDIT THIS WEBSITE WHEN USING ANY IMAGES ON PINTEREST AND EMAIL REQUESTS FOR ANY OTHER USAGES, INCLUDING BLOGS.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: