Risulta piuttosto complicato provare a spiegare la bontà di questa torta, la sua incredibile morbidezza e al contempo la sua texture perfetta, non sbriciolosa.

La ricetta è di Luca Montersino, una garanzia. E se la mangiate a colazione, e la inzuppate nel latte, state sicuri che non ne perderete un pezzetto.

Non sono mai stata una grande amante dei dolci alla banana, più che altro credo di non avere mai provato una combinazione di ingredienti che mi soddisfacesse. La pecca principale è sempre stata l’eccessiva umidità del prodotto finito che in fin dei conti la rendeva poco piacevole al morso, e poco duraturo nel tempo.

Dopo aver provato questa torta ho decisamente cambiato rotta sulle mie idee riguardo i dolci alla banana, ma non solo per quel che riguarda la consistenza. Nonostante i dolci alla banana siano caratterizzati da un sapore troppo invadente, almeno per quel che mi riguarda, questa torta invece ha un gusto davvero delicato, non troppo spiccato di banana.

Insomma dovreste provarla assolutamente, anche perché la sua durata a temperatura ambiente è di una settimana, quindi ha un buon tempo i conservazione.

Essendo stata la prima volta che la provavo, ho utilizzato stampi diversi per la cottura, quindi, non so dire con esattezza che tipo di stampo sarebbe meglio utilizzare. Ho utilizzato in tutto uno stampo per bundelette da 6 porzioni più una piccola pirofila rettangolare di circa 13×20 cm.

Per il Pan banana senza glutine di Luca Montersino

  • 250 g di polpa di banana fresca (circa 3 banane piccole)
  • 250 g di zucchero semolato
  • 250 g di farina di riso impalpabile
  • 60 g di olio di riso
  • 120 g di uova
  • 30 g di latte
  • la polpa di una bacca di vaniglia
  • 10 g di bicarbonato
  • 3 g di sale
  • 3 g di lievito
  • zucchero a velo per la finitura

Si prepara in un lampo, pesate tutti gli ingredienti, quindi in un cutter mettete in ordine le banane insieme allo zucchero e alla vaniglia.

Mentre frullano unite l’olio di riso, le uova e il latte.

Completate con la farina di riso, il lievito, il sale e il bicarbonato sempre frullando con il cutter.

Versate l’impasto negli stampi unti e infarinati e fate cuocere in forno preriscaldato a 200°C (220 nella ricetta) per 8 minuti. Quindi proseguite la cottura per altri 12 minuti a 180°C. Regolatevi sempre in base alla temperature del vostro forno.

Sfornate, fate raffreddare, smodellate e ricoprite di zucchero a velo.

Rispondi

CLAUDIA AMBU COPYRIGHT © 2010. ALL IMAGES ARE PROTECTED UNDER COPYRIGHT LAW. CREDIT THIS WEBSITE WHEN USING ANY IMAGES ON PINTEREST AND EMAIL REQUESTS FOR ANY OTHER USAGES, INCLUDING BLOGS.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: