Il bignè è alla vaniglia. Coperto di delizioso fondant niveo e lucido.. è lui che ai miei occhi si mostra il più goloso.. forse forse potrebbe stare al suo pari quello al cioccolato, via glassine rosa o gialle…..bianco. Un’apoteosi per gli occhi del goloso..
Per circa 20 pezzi
  • 125 g d’acqua
  • 1/2 cucchiaino di zucchero semolato
  • 1/4 di cucchiaino di sale fino
  • 55 g di burro
  • 70 g di farina 220W
  • 3 uova intere fresche
Per il fondant
500 g di zucchero semolato
90 g di glucosio
175 g d’acqua
Procedete riponendo in una pentola il burro a piccoli pezzi, l’acqua e il sale.
Fate sciogliere il tutto e portate a bollore.
Sempre sul fuoco aggiungete la farina tutta insieme (che come sempre avrete prima setacciato), mescolate bene con una frusta e rimettete sul fuoco mescolando sempre e sino a che l’impasto non si stacchi bene dalle pareti della pentola (si forma una palla d’impasto).
Aggiungete quindi le uova intere una ad una assicurandovi che all’aggiunta di ogni uovo l’ultimo messo sia stato assorbito bene dall’impasto.
Per fare questa operazione potete usare comodamente un robot da cucina a una velocità media o comunque sufficiente all’incorporazione delle uova.
Mettete quindi il composto in una tasca da pasticceria utilizzando una bocchetta liscia (in questo caso da 12) e su una placca da forno leggermente unta di burro (appena un velo), disponete i bignè tenendo la sacca da pasticceria a 45° rispetto al piano della teglia (perpendicolare) e appoggiando la bocchetta.
La dimensione è approssimativa, in ogni caso cercate di realizzarli il più simili possibile in modo che la cottura risulti uguale per tutti.
Infornate a 220° per 10 minuti.

Per la crema pasticcera alla panna ormai, utilizzo solo quella di Paoletta .

Ingredienti:

  • 400 ml di panna fresca
  • 600 ml di latte fresco
  • 1 baccello di vaniglia
  • 4 uova intere
  • 80 g di farina
  • 300 g di zucchero
  • 1 pizzico di sale

Mettete in un pentolino il latte, la panna e il baccello di vaniglia aperto e portate quasi a bollore.
Nel frattempo in un altro pentolino sbattete bene le uova con lo zucchero e il pizzico di sale. Aggiungete la farina setacciata e mescolate ancora un po’, quindi aggiungete il latte tutto in un colpo versandolo da un passino a maglie fitte.
Mettete sul fuoco a fiamma bassissima,  mescolando sempre con una frusta a mano.
Spegnete quando la crema si sarà addensata bene.

Per il fondant:
Fate sciogliere in un pentolino tutti gli ingredienti sino alla temperatura di 115°C.
Trasferite quindi il tutto nella ciotola della planetaria con la foglia inserita, e fate raffreddare completamente il composto sino a che non diventerà sabbioso.
Quindi lavorate il composto con le mani sino a ottenere una sorta di impasto compatto e omogeneo.
Potete quindi conservare sottovuoto e scioglierlo a bagnomaria per l’utilizzo ogni qual volta ne avrete bisogno.
Nel riscaldarlo cercate di non superare la temperatura di 60-63°C.

8 Comments

Rispondi a Anonimo Annulla risposta

CLAUDIA AMBU COPYRIGHT © 2010. ALL IMAGES ARE PROTECTED UNDER COPYRIGHT LAW. CREDIT THIS WEBSITE WHEN USING ANY IMAGES ON PINTEREST AND EMAIL REQUESTS FOR ANY OTHER USAGES, INCLUDING BLOGS.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: