Belle da vedere, gustose da assaporare magari per il vostro antipasto di Pasqua. L’unico ostacolo, ma nemmeno poi così insormontabile, è recuperare il succo di barbabietola. Che poi se vi piacciono le barbabietole potete utilizzare il succo delle stesse affettate a julienne in agrodolce, forse un po’più facili da reperire.

La preparazione è molto semplice, fate le uova sode, partite immergendole in acqua fredda, accendete la fiamma.

Da quando parte il bollore contate 9/10 minuti. In nove minuti vengono perfette e il tuorlo non si scurisce, il che è un plus ;).

A questo punto giunte a cottura, mettetele immediatamente in un bagnetto di acqua e ghiaccio. Questo bloccherà la cottura.

Quando saranno ben fredde, sgusciatele attentamente e riponetele in un contenitore.

Versatevi sopra il succo di barbabietola e lasciate marinare in frigorifero per una notte, o almeno 8 ore saranno sufficienti.

Il giorno seguente dividete a metà le uova, utilizzate un coltello a lama liscia per carità nessuno vuole vedere quelle orribili righine in rilievo sull’uovo, non è chic! 🙂

Prelevate i tuorli, posizionateli in un piccolo contenitore, aggiungete 4/5 cucchiai di maionese circa un pizzico di pepe, sale e amalgamate il tutto, dovrà risultare una cremina più o meno liscia.

Farcite le uova con la crema ottenuta, quindi completate a scelta con olive, acciughine, erba cipollina, uova di lompo o salmone..

Rispondi

CLAUDIA AMBU COPYRIGHT © 2010. ALL IMAGES ARE PROTECTED UNDER COPYRIGHT LAW. CREDIT THIS WEBSITE WHEN USING ANY IMAGES ON PINTEREST AND EMAIL REQUESTS FOR ANY OTHER USAGES, INCLUDING BLOGS.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: