Un comfort food che più comfort non si può. L’ora in meno di sonno dovrebbe demotivare, si, può darsi. Non verrà meno però mai la voglia di prepararsi manicaretti in casa per il pranzo della domenica.

Ok ok, lo so che la morte loro non è quella che vedete lassù, o almeno non quella ufficiale via. Ma, ho avuto la benedizione di una toscana doc , che brava è dire poco, anzi andatevelo a vedere il suo lavoro su!

Quuuuiiindi, ho optato per una ripassatina al forno veloce, che la primavera è iniziata si e questo è un piatto che mi si addice più all’inverno, ma alla delizia di una leccornia calda come questa non si può rinunciare mai!

Inutile dirvi che la ricetta l’ho presa in prestito da lei tal quale, rispettando attenta quel che dice nella premessa.

Avevo infatti, mezzo chilo di spinaci freschi sbollentati per 2 minuti in acqua bollente salata, e mezzo chilo di ricotta mista ovino/vaccina.

Noi ci abbiamo mangiato in due ma ammetto che alla fine stavamo respirando a stento 😀 quindi forse anche in tre..e dipende un po’da quanto siete golosi!

Premessa: gli spinaci devono essere strizzati all’inverosimile. Idem con patata per la ricotta. La mia era piuttosto asciutta e non l’ho messa a scolare, ma, se vi accorgete de contrario, mettetela a scolare su di un bel colino in frigorifero, anche tutta la notte!

Gnudi ricotta e spinaci

  • 500 g di ricotta mista vacca/pecora
  • 500 g di spinaci freschi
  • 2 uova grandi
  • 100/120 g di parmigiano reggiano grattugiato
  • noce moscata q.b
  • farina q.b (potete usare anche senza glutine)
  • sale e pepe q.b

Per quanto riguarda il condimento potete andare lisci con una bella saltata finale in padella con burro e salvia.

Caso alternativo, dopo una prima cottura in acqua in ebollizione salata, adagiateli in una pirofila, cospargeteli con della classicissima salsa al pomodoro, e passateli in forno a 200°C per circa 10 minuti. Poco prima di sfornare, una bella spolverata di Parmigiano grattugiato, e fate dorare sotto il grill per una manciata di minuti.

Per la preparazione degli gnudi:

Tritate finemente gli spinaci, quindi in una ciotola mescolate tutti gli ingredienti elencati, quindi fate delle palle, rotolatele nella farina e il gioco è fatto. Fate cuocere gli gnudi in acqua bollente salata per circa 4 minuti.

Francesca ci suggerisce di infarinare nuovamente gli gnudi se non li lessiamo immediatamente.

Procedete a questo punto come preferite, burro e salvia, oppure salsa e leggera gratinatura in forno.

1 Comment

  • LaRicciaInCucina ha detto:

    Io per poco questo cambio d’ora me lo stavo facendo sfuggire: mi sembra ieri che le lancette erano state spostate un’ ora indietro. Poi, riflettendo, ho realizzato che in effetti siamo a fine Marzo, quindi era proprio ora..!
    Chissà che buoni questi gnudi al forno. Fanno venire l’ acquolina in bocca!
    Buon inizio di settimana

Rispondi

CLAUDIA AMBU COPYRIGHT © 2010. ALL IMAGES ARE PROTECTED UNDER COPYRIGHT LAW. CREDIT THIS WEBSITE WHEN USING ANY IMAGES ON PINTEREST AND EMAIL REQUESTS FOR ANY OTHER USAGES, INCLUDING BLOGS.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: