Da quando preparo i miei alimenti senza glutine non mi era ancora capitato di preparare una torta così buona. Non che sia un’impresa poi così ardua se consideriamo che le torte da credenza hanno dalla loro parte la caratteristica principale di dover essere friabili e che col glutine quindi, hanno poco a che fare.

Ma tutte le altre torte provate prima non mi hanno convinta, vuoi per la consistenza, vuoi per la cottura, insomma ci ho voluto studiare su un po’ prima di segnarne una che potesse valere la pena condividere con voi.

Mi sembra però che sia opinione comune, quando si parla di prodotti aglutinati che prodotti come latte, yogurt, kefir, etc; abbiano una buona influenza sulla ricetta nella quale vengono tirati in ballo. Molto presumibilmente, le loro qualità fermentative aiutano il prodotto a svilupparsi meglio in cottura, conferendo quella particolare texture umida e ben sviluppata che, nella maggior parte dei casi non è un caratteristica principale dei prodotti senza glutine da forno. Quindi, ben venga il loro utilizzo!

Dunque, la presenza del cioccolato al latte, praticamente invisibile, c’è ma non si vede. In una ricetta di plum cake con gocce di cioccolato, di cui onestamente purtroppo non riesco a recuperare il link, vi parlai del trucchetto per far rimanere perfettamente in sospensione le gocce di cioccolato all’interno della torta.

Qui non ce le vedrete mai perché la mia piccola Emma ha voluto metterle per ultime senza che avessero fatto la loro sosta in freezer. Già, perché frizzarle almeno mezz’ora prima di tuffarle nell’impasto farà si che le ritroverete, a fettina tagliata, ben distribuite all’interno.

Qui è successo che sono andati inesorabilmente tutti sul fondo (che poi non erano gocce erano pezzetti di cioccolato) e quindi di vederli neanche l’idea. Però ammetto che quel croccantino nella base della torta al morso non è poi così male.. insomma dipende da che risultato volete ottenere 😉

Ingredienti e dosi per uno stampo da 18 cm di diametro

Torta allo yogurt, latte di cocco e cioccolato al latte senza glutine

  • 110 g di yogurt (quello che preferite ma bianco almeno sarebbe l’ideale)
  • 20 g di latte di cocco (io ho usato quello denso, per ricette salate)
  • 260 g di zucchero semolato
  • 3 uova
  • 245 g di farina senza glutine (io Mix it, Schar)
  • 50 g di olio di semi di girasole
  • 10 g di lievito in polvere senza glutine
  • semi di 1/2 bacca di vaniglia
  • 80 g di cioccolato al latte in pezzi
  • zucchero a velo per finire

Preriscaldate il forno a 180°C, imburrate e infarinate lo stampo.

La preparazione è molto semplice. Montate con le fruste elettriche lo zucchero, uova e vaniglia, diventeranno chiari e spumosi.

Unite quindi lo yogurt, il latte di cocco e mescolate bene sempre con le fruste elettriche. Unite quindi le polveri setacciate e per ultimo l’olio di semi e i pezzi di cioccolato.

Colate il composto nello stampo e fate cuocere per 25/30 minuti.

Fate raffreddare a cottura ultimata, quindi toglietela dallo stampo e decorate con lo zucchero a velo.

1 Comment

  • LaRicciaInCucina ha detto:

    Non avendo l’ esigenza di consumare alimenti senza glutine, non sono così esperta in materia. Ciò che ho notato mangiando alcune torte da credenza, ho notato che hanno una consistenza…lasciami dire…farinosa, sbriciolosa… ma temo di non aver reso l’ idea. Non umida, insomma.
    Questa tua torta però sembra umida e soffice, guardandone la fetta.
    E’ molto invitante! Immagino anche la golosità dello strato di cioccolato alla base 🙂 fortuito ma quasi provvidenziale 😉
    Un grande abbraccio

Rispondi

CLAUDIA AMBU COPYRIGHT © 2010. ALL IMAGES ARE PROTECTED UNDER COPYRIGHT LAW. CREDIT THIS WEBSITE WHEN USING ANY IMAGES ON PINTEREST AND EMAIL REQUESTS FOR ANY OTHER USAGES, INCLUDING BLOGS.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: