Una ricetta senza tempo che amavo molto in versione “glutinica”. Una ricetta base davvero utile da conoscere e sicuramente golosa, ottima da servire insieme al tè se vogliamo attenerci al più classico degli abbinamenti, ma interessante anche in chiave “decorativa” per torte, cupcakes, o gelati.

La lingua di gatto altro non è che una pasta sigaretta infatti, molto duttile e malleabile appena sfornata, ideale appunto da arrotolare per creare appunto i classici cilindri da mettere sul gelato.

Essendo una cultrice del “classico” e dall’inguaribile animo vintage, mi sono applicata a dare loro la forma più semplice.

La ricetta per 20 pezzi : Pasta sigaretta/ Lingue di gatto senza glutine

  • 60 g di buon burro di panna
  • 60 g di zucchero a velo
  • 60 g di farina senza glutine (o farina debole per la versione con glutine)
  • 30 (io 33 per dirla tutta) g di albume
  • vaniglia 1/2 bacca
  • 100 g di cioccolato fondente al 60%
  • scaglie di cioccolato (facoltative)

Vi occorrerà una sàc à poche munita di beccuccio liscio circolare di circa 8mm.

Preriscaldate il forno a 200°C.

Sbattete a crema il burro e lo zucchero a velo, a questo proposito, sarà meglio lasciare il burro fuori dal frigorifero almeno un’oretta prima di utilizzarlo.

Unite la polpa della bacca di vaniglia, unite quindi farina, amalgamate bene, e per ultimo unite l’albume.

Dovete ottenere una crema liscia e chiara.

Riempite con questo composto un sàc à poche e formate su di una teglia rivestita di carta da forno dei piccoli cilindri di circa 2,5/3 cm di lunghezza.

Infornate, in forno caldo, per 7/8 minuti, non di più.

Fate fondere il cioccolato a bagnomaria, quindi immergetevi per metà le lingue di gatto. Posatele su di un foglio di carta da forno ad asciugare, saranno asciutte al tatto in mezz’ora.

2 Comments

  • LaRicciaInCucina ha detto:

    Da piccola ne ho mangiate a vagonate!!! 🙂
    Sono proprio belle queste lingue di gatto e mi piace che siano senza glutine.

    • claudietta ha detto:

      Ciao cara, per fortuna nella produzione di piccola pasticceria, in particolare nei biscotti, il glutine ci azzecca anche in origine già ben poco. Quindi è stato un gioco da ragazzi commutare gli ingredienti..io le adoro DA SEMPRE poi con la linguetta di cioccolato..ciao cara a presto!

Rispondi

CLAUDIA AMBU COPYRIGHT © 2010. ALL IMAGES ARE PROTECTED UNDER COPYRIGHT LAW. CREDIT THIS WEBSITE WHEN USING ANY IMAGES ON PINTEREST AND EMAIL REQUESTS FOR ANY OTHER USAGES, INCLUDING BLOGS.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: