Una buona versione dei miei biscotti alla cannella di Natale. A dirla tutta avevo un po’ paura di mettere le mani su questa ricetta in chiave “senza glutine“, un po’ perché è la mia ricetta di Natale storica, un po’ perché, in virtù di quest’ultima cosa, avevo paura di ottenere risultati disastrosi e quindi compromettere tutta quella serie di rituali classici del Natale, a partire dalla sniffata post cottura, che, in un nanosecondo, ti fa capire perché quella semplice ricetta poi, alla fine, è davvero così speciale.

C’erano dunque tante cose in ballo. La mia paura era principalmente, visto che stavo utilizzando una farina nuova, come si sarebbe comportato l’impasto senza nulla togliere alla ricetta originale. Insomma senza glutine sì ma non avrei mai modificato anche gli altri ingredienti, grammature a parte.

Insomma armata di buone intenzioni, e questo già è un campanello d’allarme solitamente perché quando parti così ottimista di solito la va male, mi sono detta, “cambio solo la farina, il resto rimarrà tutto come la mia storica ricetta vuole”. E devo dire che in fondo non sono stata poi così tanto sfortunata nel voler intraprendere cocciutamente quella strada, perché il risultato è andato ben oltre le mie aspettative.

Ho utilizzato il Mix C Shar per torte e biscotti, per quanto riguarda il resto, per ottenere circa una decina di ciambelline e una ventina di biscotti ho utilizzato:

  • 500 g di farina senza glutine Mix C Shar
  • 200 g di zucchero semolato
  • 175 g di strutto a temperatura ambiente
  • 1 uovo grande + due tuorli
  • 3 g di sale
  • cannella q.b
  • zucchero a velo per la finitura
  • confettura a piacere per la finitura delle ciambelle

Se avete una planetaria utilizzate il gancio a foglia e mettete nella ciotola della planetaria tutti gli ingredienti. Inizialmente il composto sabbierà in maniera fine, sembrerà sabbia fine per intenderci e vi sembrerà che non andrà a consolidarsi come deve.

Portate pazienza e non aggiungete altri liquidi. Ci vorranno circa 10 minuti di lavoro, affinché l’impasto si compatti e diventi liscio. Se proprio proprio volete “aiutarlo” a chiudersi prima potete aggiungere 1/2 cucchiaini piccoli d’acqua.

Quando l’impasto sarà diventato a pezzo, prelevatelo dalla ciotola, disponetelo su di una spianatoia e lavoratelo con le mani in modo da ottenere un panetto compatto. Avvolgetelo nella pellicola e riponetelo in frigorifero per circa 2 ore.

Trascorso questo tempo sarete pronti per stendere la pasta con l’aiuto di un mattarello e ricavare con gli stampi i vostri biscotti.

Qualche consiglio per la cottura:

Vi consiglio di non utilizzare la carta forno. Risulta molto più efficace distribuire uniformemente, con un pezzo di carta scottex, un nocciolina di strutto sulle teglie, i biscotti si staccheranno perfettamente una volta lasciati raffreddare del tutto e, inoltre, avranno un fondo perfettamente caramellato e omogeneo.

Il forno sarà statico a 175/180°C per circa 15/18 minuti

Rispondi

CLAUDIA AMBU COPYRIGHT © 2010. ALL IMAGES ARE PROTECTED UNDER COPYRIGHT LAW. CREDIT THIS WEBSITE WHEN USING ANY IMAGES ON PINTEREST AND EMAIL REQUESTS FOR ANY OTHER USAGES, INCLUDING BLOGS.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: