Se volete realizzare un primo piatto cremoso, goloso ma senza aggiungere burro o latte o altri ingredienti che solo a pronunciarli di sicuro lo farebbero più buono, avrete da studiare un po’ sugli ingredienti. Sapevate che la differenza tra una crema e una vellutata sta proprio lì? Entrambe sono infatti dette “minestre legate” ma l’ingrediente speciale della vellutata è proprio quello che la rende tale, ovvero, il burro (e anche la farina).

Nella crema invece è contemplato l’uso della panna, che, oltre a darle consistenza morbida, certamente concorre anche a dare una nota di gusto non indifferente. In ogni caso, per quando vi sentite più in vena di coccola, sappiate che ci sta. Però, qualora voleste comunque realizzare un piatto gustoso ma light, utilizzate la patata per lavorare sulla consistenza, certo non si parla dello stesso gusto della panna, ma sarà comunque buona.

A maggior ragione se, come dicevo prima, lavorate sugli ingredienti, ancora prima di omogeneizzare il tutto.

Metterli in casseruola ben lavati e tagliati a tocchetti su un soffritto leggero di cipolla è un must. Ma se queste verdure, fossero poi cotte al forno, insaporite con delle erbe, dell’aglio, e portate al limite della caramellizzazione? Con un barbecue sarebbe l’ideale, ma anche col forno a palla e un po’di grill si ottengono buoni risultati. E la crema avrà tutto un altro sapore a metà tra affumicato, arrostito, insomma goloso.

In questo modo, tra le altre cose, si verrebbe a perdere quella parte d’acqua che spesso rende la crema, se trattate le verdure con metodo diretto, acquosa durante la fase di frullatura, motivo per cui poi magari si devono aggiungere altri leganti per renderla più cremosa.

Ad ogni modo questa è la crema come l’ho preparata io:

  • 300 g di zucca con buccia
  • 300 g di finocchi lavati e tagliati in spicchi
  • 2 scalogni di dimensioni medie
  • 1 patata bollita (da usare all’occorrenza)
  • 70 g di Parmigiano Reggiano grattugiato
  • aglio
  • rosmarino
  • noce moscata
  • olio extravergine d’oliva
  • acqua o brodo vegetale q.b
  • sale e pepe
  • prezzemolo
  1. Affettate lo scalogno, fatelo rosolare in una casseruola con dell’olio d’oliva. Unite le verdure e fatele rosolare (la reazione di Maillard dovrà essere ben visibile).
  2. Affettate l’aglio, sminuzzate al coltello il rosmarino, trasferite le verdure su una teglia rivestita di carta forno e insaporitele con il sale, il pepe e gli odori.
  3. Passate in forno a 180°C per circa 25/30 minuti, quindi fate dorare con funzione grill per qualche minuto, fate sempre attenzione che non si brucino, dovranno risultare ben morbide e colorate a fine cottura.
  4. Eliminate la buccia della zucca, e trasferite le verdure nel boccale del mixer e frullate, unite poca acqua calda, o brodo vegetale, sino a che non otterrete la consistenza che desiderate.
  5. Unite anche il parmigiano, quindi continuate a frullare, assaggiate e correggete con il sale se necessario.
  6. Servite caldo, con un giro di filo d’olio extravergine d’oliva, una grattugiata di noce moscata, poco prezzemolo tritato e crostini di pane.

2 Comments

  • LaRicciaInCucina ha detto:

    Zuppe, vellutate, creme, passati di verdura…. adoro!
    Delle ricette a base di zucca mi piace il colore vivo.
    Questa crema è una coccola. Scalda il cuore e ristora.

    • claudietta ha detto:

      Vero. Il suo colore è davvero ammaliante, scalda ancora prima di essere gustata 🙂 grazie per la visita!

Rispondi

CLAUDIA AMBU COPYRIGHT © 2010. ALL IMAGES ARE PROTECTED UNDER COPYRIGHT LAW. CREDIT THIS WEBSITE WHEN USING ANY IMAGES ON PINTEREST AND EMAIL REQUESTS FOR ANY OTHER USAGES, INCLUDING BLOGS.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: