Allora prima di cominciare, è bene che lo sappiate. Esiste il girarrosto verticale per utilizzo domestico. Questo per chi va davvero matto per questa pietanza e vuole prepararla nel migliore dei modi. Sappiate però, che riprodurlo a casa senza il suddetto strumento è davvero semplice e molto più veloce di quel che pensate.

La riuscita del prodotto si determinerà solo in base alla qualità degli ingredienti che sceglierete e avere la pazienza per il tempo della marinatura, perché davvero la tecnica è super easy! Quindi, cercate del pollo e del tacchino allevati senza ogm, antibiotic free, ma soprattutto con allevamento all’aperto.

Optate per la scelta di spezie fresche, non quelle che avete in dispensa da tre anni per intenderci, e il gioco è fatto!

Per farcire 4 panini arabi grandi

  • 700 g circa di fette sottili di petto di pollo e di tacchino
  • miscela di spezie per arrosti per carni bianche
  • le spezie da usare in proporzioni variabili possono essere: paprika dolce, curry, curcuma, zenzero, cumino, noce moscata, coriandolo, insomma create un mix dei vostri profumi preferiti e personalizzatela anche se volete!
  • aglio
  • limone
  • brodo di pollo

a seguire vi servirà, oltre al vostro pane preferito, pane arabo, ma anche una piadina, una tortilla, una pita o una baguette, della ;

  • cipolla rossa affettata fine
  • insalata mista
  • hummus oppure dello yogurt o una salsa specifica per kebab

Anzitutto tostate le spezie in padella, disponete la carne in una ciotola, quindi bagnatela con il succo di limone, l’aglio schiacciato e le spezie, coprite con pellicola e fate marinare una notte.

Il giorno successivo, prendete un foglio di carta da forno e iniziate a disporre la carne a strati, formando una sorta di griglia, disponendo quindi delle fette in linea verticale, quindi quelle che riporrete sopra in linea orizzontale sino ad esaurire gli ingredienti.

Arrotolate dunque per il senso della lunghezza e chiudete il rotolo legandolo con dello spago da cucina in modo da tenerlo ben fermo.

In una pentola dai bordi alti in ghisa fate dapprima dorare la carne sul fornello con un fondo di olio d’oliva avendo cura di rosolarla da tutti i lati, quindi terminate la cottura in forno bagnandola di tanto in tanto con del brodo di pollo.

La temperatura del forno sarà molto bassa 160/165°C per una cottura di circa 1 ora e mezza/ due.

Quando avrete terminato la cottura eliminate lo spago, affettate il kebab seguendo una linea diagonale e, se lo desiderate, potete anche grigliarlo prima di farcire i vostri panini.

Consiglio per quanto riguarda la scelta della carne; potete optare anche per la scelta di un solo tipo di carne intero. Ad esempio del petto di tacchino, trattato con marinatura e step che vi ho elencato sopra e il classico taglio a fine cottura. In questo modo salterete il passaggio dell’ “arrotolamento” della carne e, al momento del taglio avrete delle fette più integre ed omogenee.

Rispondi

CLAUDIA AMBU COPYRIGHT © 2010. ALL IMAGES ARE PROTECTED UNDER COPYRIGHT LAW. CREDIT THIS WEBSITE WHEN USING ANY IMAGES ON PINTEREST AND EMAIL REQUESTS FOR ANY OTHER USAGES, INCLUDING BLOGS.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: