Marocco e India si incontrano in un abbraccio di spezie che è tutto un programma. Sono una grande amante delle spezie, ovviamente per motivi di salute non posso esagerare, anzi, forse non ne potrei nemmeno sentire l’odore. Così, limito l’assunzione di spezie a una volta ogni morte di papa e quando lo faccio ” marrakech spostate” proprio.

Già solo il curry lo sapete no, è una miscela variabile di cannella, chiodi di garofano, coriandolo, curcuma, cumino, fieno greco, noce moscata, zafferano e pepe nero, peperoncino e zenzero.

Ras el hanout è invece una miscela di 30 piante (non esclusivamente spezie) con il quale ho insaporito l’acqua per la cottura al vapore del couscous. Questa miscela nello specifico, nella sua formulazione più classica, comprende buona parte delle spezie incluse nel curry ma include anche macis, anice, pepe rosa, galanga, pepe bianco, cardamomo nero e verde, lavanda e boccioli di rosa. Se la annusi sogni ad occhi aperti.

Insomma ci pensano le spezie a rendere, ed è questo proprio il caso di dire, straordinario questo piatto. Due ingredienti semplicissimi come il couscous e la carne di vitello spinti all’ennesima potenza del gusto grazie a questi due mix di spezie spaziali.

Non intendo abbracciare i gusti di tutti ovviamente, capisco bene che questo mix può spaventare quanto a “intensità” ma non è poi così tanto strong, infine.

Il vitello al curry credo che lo abbiate mangiato un po’ tutti, o un curry di verdure insomma. Per il resto ho solo voluto aromatizzare il couscous, un tocco leggero che rende il prodotto finito piacevolmente profumato e gustoso.

Vitello al curry con cous cous speziato

Ingredienti e dosi per 4 persone

  • 800 g di spezzatino di vitello
  • 1 cipolla bionda grande
  • un cucchiaio di ghee o burro chiarificato o olio extravergine d’oliva
  • farina q.b
  • 2 cucchiai di curry
  • sale
  • coriandolo fresco o prezzemolo tritati

Il couscous, che potete preparare come meglio credete, e anche aromatizzare o meno, può essere tranquillamente sostituito come da tradizione da una porzione di riso thai o basmati.

  1. Infarinate i bocconcini di vitello.
  2. Affettate finemente la cipolla.
  3. Fatela dorare in una grande padella simile al wok insieme al ghee o all’olio extravergine d’oliva.
  4. Fate sciogliere il curry in un bicchiere da tavola colmo di acqua calda.
  5. Unite i bocconcini infarinati alla cipolla e fate rosolare bene a fiamma alta.
  6. Correggete unendo il sale e il bicchiere di acqua calda nel quale avrete fatto disciogliere il curry.
  7. Abbassate la fiamma, coprite con coperchio, e fate cuocere circa un’ora o comunque sino a quando la carne risulterà ben tenera.
  8. Controllate spesso la quantità di acqua in modo che non si attacchi tutto e incorporatene poco alla volta quando serve.

2 Comments

  • tizi ha detto:

    mi ispira molto questo piatto, dai profumi mediterranei e dalla cottura lenta. era tanto che non passavo di qui, il tuo modo di presentare i piatti è sempre incantevole, così delicato ed essenziale!
    mi salvo questa ricetta sperando di riuscire a provarla presto.

Rispondi

CLAUDIA AMBU COPYRIGHT © 2010. ALL IMAGES ARE PROTECTED UNDER COPYRIGHT LAW. CREDIT THIS WEBSITE WHEN USING ANY IMAGES ON PINTEREST AND EMAIL REQUESTS FOR ANY OTHER USAGES, INCLUDING BLOGS.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: