Un’insalata davvero gustosa, uno schiaffo alle papille gustative. E’ cremosa e croccante, sapida e con un piccolo tocco di acidità, fruttata fresca e casearia. Per essere sicura di aver centrato il mio obiettivo, quando l’ho assaggiata ho cercato di racimolare sulla forchetta ciascun ingrediente. Il risultato è stato davvero esplosivo, insomma a noi è piaciuta tanto.

Il mio suggerimento è quello di preparare in linea tutti gli ingredienti per l’insalata, quindi, assemblare il piatto. Difatti, non si stratta di buttare tutti gli ingredienti in una ciotola e mescolare come se non ci fosse un domani. Sarà necessario trattare tutti gli ingredienti con cura, sistemarli sul piatto come se steste realizzando un dipinto! Vedrete, sarà anche terapeutico e divertente!

Per due persone vi occorrono:

  • 8 uova di quaglia sode e già private del guscio
  • misticanza e rucola ben lavate
  • scaglie di Parmigiano Reggiano
  • lamponi freschi
  • pomodori secchi sott’olio
  • semi di sesamo tostati
  • olio extravergine d’oliva
  • sale
  • fior di sale
  1. Per prima cosa tostate i semi di sesamo in un padellino sino a che non si saranno colorati e avranno iniziato a sprigionare il loro profumo.
  2. Fate cuocere le uova di quaglia: in acqua già in ebollizione 3/4 minuti. A tre minuti il tuorlo risulterà ancora un po’ cremoso, a 4 sarà completamente asciutto e avrà perso la brillantezza del suo colore.
  3. Tagliate i pomodori, precedentemente sgocciolati, in piccoli pezzi e metteteli in una ciotola.
  4. Controllate i lamponi, ripuliteli da eventuali impurità e mettete anche questi in una ciotola.
  5. Da un pezzo di Parmigiano ricavate delle scaglie con un pelapatate e mettetele da parte.
  6. Sciacquate la misticanza, tamponatela con un foglio di carta assorbente quindi conditela con un filo d’olio extravergine d’oliva e sale fino.
  7. Iniziate riponendo sul fondo di ogni piatto la misticanza già condita, quindi procedete con le uova tagliate a metà etc; sino a completare il piatto con tutti gli altri ingredienti finendo con una spolverata di semi di sesamo e disponendo sulle uova una piccola presa di fleur de sel.

Le uova di quaglia sono un poco noiose da pulire, se non altro perché piccine. Una volta che saranno cotte e le avrete scolate, mettetele subito sotto il getto dell’acqua fredda e lasciatele così per qualche minuto. A questo punto mettetele tutte dentro un barattolo e agitatelo come se steste preparando un drink. Riaprite il barattolo e pulite le uova. Il guscio verrà via come se fosse una pellicina sottile con molta facilità e permettendovi di ottenere uova perfettamente integre e liscie.

Rispondi

CLAUDIA AMBU COPYRIGHT © 2010. ALL IMAGES ARE PROTECTED UNDER COPYRIGHT LAW. CREDIT THIS WEBSITE WHEN USING ANY IMAGES ON PINTEREST AND EMAIL REQUESTS FOR ANY OTHER USAGES, INCLUDING BLOGS.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: