La bellezza intramontabile delle torte vintage. Possiedono un fascino davvero senza tempo, per questo motivo, capaci di apparire ancora ai nostri occhi accattivanti e sicuramente invitanti al morso. Io sono assolutamente un’amante del genere. Mi piacciono le torte moderne ma per qualche strano motivo, ai miei occhi, le torte old style mi sanno affascinare di più.

Ma andiamo oltre la questione estetica e parliamo di sostanza. Si tratta di una genoise semplicissima, bagnata con uno sciroppo al caffè, e inondata di sofficissima crema al burro al caffè. A completarla, una cascata di lamelle di mandorle tostate. La semplicità, fatta a torta che per gli amanti del caffè poi potrebbe quasi diventare la torta perfetta.

Per 8 persone
Stampo da 20 cm di diametro

  • Genoise

150 g di uova (circa 3 uova di medie dimensioni)
90 g di zucchero semolato
90 g di farina debole setacciata

Imburrate e infarinate lo stampo. Preriscaldate il forno a 180°C.
In un pentolino mettete uova e zucchero. Sbattete con una frusta a mano e portate il tutto alla temperatura di 35°/40°C.
Trascferite il tutto in un’altra ciotola e montate con le fruste elettriche sino a che il composto, quando sollevato, ricadendo, scriverà su quello sottostante.
Con una spatola incorporate delicatamente la farina con movimenti decisi. Versate il composto nello stampo e portate a cottura. (20/25 minuti).

  • Crema al burro al caffè

180 g di zucchero semolato
60 ml di acqua
120 g di uova
320 g di burro a cubetti a temperatura ambiente
Aroma al caffè o 1 cucchiaino di caffè istantaneo

In un pentolino versate acqua e zucchero. Fate uno sciroppo e portate alla temperatura di 117°C.
Nel frattempo in un’altra ciotolo iniziate a montare le uova con le fruste elettriche sino a che non saranno appena gonfie.
Quando lo sciroppo di zucchero sarà giunto a temperatura, colatelo a filo sulle uova continuando sempre a lavorare con le fruste a media velocità.
Continuate a montare sino a che il composto non si sarà ben stemperato, dovrà misurare circa 20°C.
Iniziate a incorporare poco a poco i dadini di burro e l’aroma al caffè.

  • Sciroppo al caffè (per bagnare la torta)

150 g di zucchero
150 ml di acqua
Aroma al caffè o una tazzina di caffè arabica ristretto

Portate a bollore tutti gli ingredienti in un pentolino, spegnete la fiamma e lasciate raffreddare. Mettete da parte.

  • Per decorare

Mandorle affettate tostate
Chicchi di caffè glassati al cioccolato (facoltativi)

Assemblaggio:

Ricavate dalla torta tre strati. Bagnate il primo strato, quindi adagiatevi sopra una generosa dose di crema al burro al caffè.
Quindi ricoprite con un altro strato di genoise, bagnate con lo sciroppo al caffè, e adagiate sopra un’altra generosa dose di crema al burro.
Posate l’ultimo strato di genoise e bagnatelo bene.
Coprite interamente la torta con la crema al burro (tenedone da parte per la decorazione) e decorate come preferite la superficie della torta e sistemate le lamelle di mandorle lungo tutta la sua circonferenza. Riponete in frigorifero almeno per mezz’ora, anche più se dovesse esserci molto caldo.

Procedete quindi a decorare con dei ciuffi di crema al burro al caffè con l’aiuto di un sac à poche e una bocchetta a stella.
Servite la torta a temperatura ambiente, toglietela dal frigorifero 20/30 minuti prima di essere servita.

Purtroppo non possiedo immagini che ritraggono la torta al suo interno in quanto si è trattato di una torta commissionata per un compleanno.

Rispondi

CLAUDIA AMBU COPYRIGHT © 2010. ALL IMAGES ARE PROTECTED UNDER COPYRIGHT LAW. CREDIT THIS WEBSITE WHEN USING ANY IMAGES ON PINTEREST AND EMAIL REQUESTS FOR ANY OTHER USAGES, INCLUDING BLOGS.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: