Una torta da credenza, e da colazione soprattutto perché con molta probabilità la credenza nemmeno la vede, come si deve. Tutta la bontà di un morso soffice e goloso in un dolce firmato dal maestro di tutti i pasticceri, Iginio Massari. Ho solo effettuato una piccola modifica dettata da necessità e gusto personale, eliminando il rum e aggiungendo come profumazione e aroma solo il limone e la vaniglia.

Con una presentazione di paternità come questa direi che possiamo tranquillamente passare subito alla ricetta! Un nome una garanzia insomma!

Ricetta liberamente tratta dal libro “Non solo zucchero Vol.1”edito da Italian Gourmet.

Per una tortiera da 24/26 cm di diametro:

  • 200 g di buon burro
  • 200 g di zucchero a velo
  • 100 g di amido di riso
  • 1 pizzico di sale
  • la buccia grattugiata di un limone
  • 25 g di rum scuro (io qui ho sostituito 25 g di succo di limone e 1/2 bacca di vaniglia)
  • 100 g di tuorli
  • 125 g di uova intere
  • 115 g di farina W 180
  • 5 g di lievito per dolci

Iniziate a imburrare e infarinare la teglia. Mettete fuori dal frigorifero il burro e le uova, e iniziate a preriscaldare il forno a 180°C.

Pesate tutti gli ingredienti e setacciate farina e lievito su di un foglio di carta da forno per due volte.

Iniziate a montare burro e zucchero sino ad ottenere una crema. Incorporate poi setacciandolo, l’amido di riso quindi unite il sale e il rum o gli aromi scelti.

A questo punto iniziate a incorporare uova e farina. Un uovo, un cucchiaio di farina, sino ad assorbimento, quindi continuate sino ad esaurimento degli ingredienti.

Versate il contenuto nello stampo imburrato e infarinato e fate cuocere per circa 35 minuti a 180°C.

Rispondi

CLAUDIA AMBU COPYRIGHT © 2010. ALL IMAGES ARE PROTECTED UNDER COPYRIGHT LAW. CREDIT THIS WEBSITE WHEN USING ANY IMAGES ON PINTEREST AND EMAIL REQUESTS FOR ANY OTHER USAGES, INCLUDING BLOGS.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: