Cioè di base non cambia niente, semplicemente varia solo il modo di presentare questo meraviglioso dolce al cucchiaio che, trasformato in torta rinnova il suo intramontabile fascino.

La ricetta, infatti, prevede sempre l’uso di savoiardi, caffè, mascarpone, e cacao viene modificato solo il modo di presentarla. Non mi piace utilizzare il nome tiramisù se non abbinato a questi ingredienti.

C’è chi parla di tiramisù di fragole o cioccolato e via andare ma effettivamente non stiamo parlando di tiramisù, si parla di una torta con fragole o torta con cioccolato, mi sento talebana in questo sì, ma mi piace chiamare le cose con il loro nome.

Una cosa però rimane sempre possibile, reinventare diverse forme per proporlo ai nostri commensali e lì sta il vero divertimento. Almeno io, credo infatti che ne farò altre versioni 🙂

Per un disco d’acciaio da 18 cm x 6

Intanto vi consiglio subito su come procedere per montare il dolce: con della pellicola formate una base di appoggio/chiusura che “rimboccherete” lungo la circonferenza del disco (volete potete fermarla con un elastico ma solitamente rimane aggrappata da sola).

Se avete dell’acetato potete anche rivestire l’interno dell’anello d’acciaio.

A questo punto posate questa “teglia improvvisata” dentro una teglia sopra un foglio di carta da forno.

Vi occorreranno:

  • una ventina di biscotti savoiardi
  • 150 ml di caffè diluito con 50 ml di acqua +50 g di zucchero

Per la base pastorizzata o pate a bombe

  • 175 g di tuorli (ca. 10 tuorli)
  • 340 g di zucchero semolato
  • 100 ml di acqua
  • 1 stecca di vaniglia

In più vi occorrerà:

  • 450 g di base tiramisù pastorizzata
  • 15 g di gelatina in fogli
  • 500 ml di panna fresca liquida
  • 500 g di mascarpone

Preparate la base pastorizzata:

Pesate i tuorli e metteteli nella planetaria insieme alla polpa della bacca di vaniglia. Iniziate a montare riscaldando la planetaria con un cannello fino a portare i tuorli a 40°C. Montate piano piano a media velocità.

A parte, mettete in un pentolino l’acqua con lo zucchero e scaldate il tutto a fuoco medio-basso. Con un termometro per alimenti, controllate che la temperatura arrivi a 121°. Appena raggiunti, versate lo sciroppo a filo nel composto dei tuorli e continuate a montare finchè il composto non si sarà raffreddato (ca. 10 minuti).

Preparate ora la crema tiramisù:

Mettete la gelatina in fogli in ammollo in acqua fredda per circa 8-10 minuti.

Scaldate metà della base tiramisù al microonde per qualche minuto. Una volta che è diventata abbastanza calda, aggiungete la gelatina strizzata e asciugata con della carta assorbente. Mescolate con cura fino a farla sciogliere completamente.

Incorporate la base tiramisù con la gelatina alla base tiramisù rimanente.

A parte montate insieme il mascarpone con la panna fresca liquida facendo attenzione a non incorporare il latticello che si forma sul fondo della confezione del mascarpone.

Unite il mascarpone e la panna alla base tiramisù e mescolate delicatamente con una spatola con movimenti dal basso verso l’alto.

Iniziate a inzuppare i biscotti nel caffè e disponeteli sulla base del disco, a contatto con la pellicola, spolverateli con il cacao amaro.

Procedete per strati alternando crema e biscotti, e finite con la crema.

Fate rapprendere in frigorifero per circa 3 ore o in freezer per un’ora.

Lasciate a temperatura ambiente almeno mezz’ora prima di servire.

Rispondi

CLAUDIA AMBU COPYRIGHT © 2010. ALL IMAGES ARE PROTECTED UNDER COPYRIGHT LAW. CREDIT THIS WEBSITE WHEN USING ANY IMAGES ON PINTEREST AND EMAIL REQUESTS FOR ANY OTHER USAGES, INCLUDING BLOGS.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: