Annunci

Le torte cremose continuano ad essere un chiodo fisso, cioè, io le faccio perché mi piace farle, le assaggio, per capire se se po’ fà, e poi qualcuno le mangia. E non è che posso mangiare tutto quello che faccio..lo assaggio! 😀

La composta di mele e cannella biologica con pezzi di frutta e pinoli è davvero ottima ! L’ho utilizzata sul fondo della crostata, aggiunto una crema di ricotta, e il risultato è stato davvero buono.

Ho realizzato la base della crostata utilizzando una pâte sucrée

Per la ricetta della pâte sucrée per una tortiera da 20 cm di diametro.

  • 200 g di farina debole
  • 80 g di zucchero a velo
  • 25 g di farina di mandorle (io con buccia)
  • 120 g di burro molto freddo a tocchetti
  • 60 g di uovo

Mescolate insieme tutti gli ingredienti utilizzando la punta delle dita, e incorporate per ultimo l’uovo. Non lavorate eccessivamente la pasta, formate una palla avvolgetela nella pellicola e appiattitela appena con le dita. Mettete in frigorifero per almeno 2 ore.

Per la crema di ricotta

  • 350 g di ricotta di pecora (se potete e lo avete passatela al setaccio fine in legno)
  • 2 uova (120 g)
  • 80 g di zucchero semolato
  • composta di mele e cannella o una confettura

Foderate lo stampo della tortiera con la pasta frolla preparata in precedenza, ricopritela con uno strato di composta di mele e cannella e mettete a riposare in frigorifero.

Nel frattempo preparate la crema di ricotta montando con le fruste elettriche la ricotta insieme allo zucchero e alle uova.

Riprendete la crostata dal frigorifero e stendete sopra la composta di mele, la crema di ricotta.

Decorate con le strisce di pasta rimasta.

Fate cuocere in forno caldo a 175°C per circa 35/40 minuti.

Annunci

Rispondi

CLAUDIA AMBU COPYRIGHT © 2010. ALL IMAGES ARE PROTECTED UNDER COPYRIGHT LAW. CREDIT THIS WEBSITE WHEN USING ANY IMAGES ON PINTEREST AND EMAIL REQUESTS FOR ANY OTHER USAGES, INCLUDING BLOGS.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: