Annunci

Questa torta salata è perfetta per le gite fuori porta. Quelle dove non avete niente cui pensare e niente di cui preoccuparvi se non dove sarebbe meglio sistemare l’asciugamano per distendervi al sole.

E’ veramente pratica, non c’è nemmeno bisogno del coltello per tagliarla. Ogni pezzo che staccate è perfettamente indipendente e costituisce una buona porzione di pasto. Sicuramente golosissima. La mia versione è con il pesto di basilico, mozzarella di bufala e un ottimo crudo prodotto qui in Sardegna.

Ma la vera ricetta, quella che ci piace conservare, per riutilizzarla in altre svariate versioni, è proprio quella dell’impasto che racchiude gli ingredienti che scegliete di mettete al suo interno! Ottima anche col dolce, magari della crema con la frutta, o ancora più semplicemente, con burro e zucchero.

Gli ingredienti per una tortiera da 20 cm di diametro:

  • 365 g di farina 00
  • 145 g di acqua a temperatura ambiente
  • 6 g di lievito compresso
  • 20 g di zucchero
  • 8 g di sale fino
  • 25 g di uovo
  • 18 g di burro morbido
  • 50 g di latte fresco

Per la farcitura:

  • prosciutto crudo (150g circa)
  • mozzarella di bufala (2)
  • pesto di basilico q.b

Nella ciotola della planetaria pesate la farina, disponete da un lato il lievito di birra e dall’altro lo zucchero.

In una ciotola mescolate i liquidi, da parte per ultimo, metterete il sale e il burro.

Col gancio montato, iniziate a incorporare i liquidi sino a che non si saranno ben assorbiti, quindi unite il sale. Il composto dovrà staccarsi bene dalle pareti della ciotola.

Unite a piccoli pezzetti il burro morbido. Quando anche quest’ultimo ingrediente sarà stato ben assorbito, spegnete la macchina e fate lievitare l’impasto coperto con pellicola per un’ora e mezza o comunque sino a raddoppio.

Quando l’impasto avrà raddoppiato il suo volume sgonfiatelo con i polpastrelli su di un piano da lavoro appena infarinato.

Fate una piega semplice, riportando verso il centro tutti gli “angoli” dell’impasto. Fate riposare un’altra mezz’ora.

A questo punto stendete l’impasto con l’aiuto di un mattarello (circa 40x20cm) procedete quindi con la farcitura che avete scelto.

Arrotolate partendo dal lato lungo, quindi tagliate delle “rose” di circa 4/5 cm ciascuna.

Adagiatele non troppo attaccate sul fondo di una teglia ricoperta di carta da forno. (risulteranno attaccate dopo la lievitazione).

Fate lievitare sino al raddoppio. Preriscaldate il forno a 180°C, quindi fate cuocere per 25/30 minuti circa.

Annunci

Rispondi

CLAUDIA AMBU COPYRIGHT © 2010. ALL IMAGES ARE PROTECTED UNDER COPYRIGHT LAW. CREDIT THIS WEBSITE WHEN USING ANY IMAGES ON PINTEREST AND EMAIL REQUESTS FOR ANY OTHER USAGES, INCLUDING BLOGS.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: