Annunci

Le patate fritte? Una leccornia. Le patate fritte in pastella? Superlative!

Per non parlare di gamberi, verdure miste, pollo etc.. La tempura è una deliziosa camicia croccante che, se ben fatta, impreziosisce di gusto qualunque ingrediente decidiate di immergervi, dal dolce al salato.

La ricetta è una garanzia perché è dello chef Luca Montersino. E’ davvero perfetta, l’unica nota, non da poco, è che va mangiata davvero in fretta, va gustato caldo, appena fritto bello croccante e con la giusta dose di sale.

Le dosi per 600 g di filetto di pollo tagliato a striscioline, 4 patate grandi, 3 carote medie :

  • 200 g di farina debole
  • 100 g di fecola di patate
  • 400 g di acqua frizzante ben fredda
  • 5 g di sale
  • 10 g di zucchero
  • 40 g di tuorlo
  • prezzemolo tritato e erba cipollina (mia personale aggiunta)
  • fecola di patate aggiuntiva per panare le verdure e la carne prima di passarle nella pastella

Vi occorrerà inoltre

  • 1 lt e mezzo di olio di semi di arachide
  • una bastardella grande con acqua fredda e ghiaccio

Pulite tutte le verdure, io ho tagliato a bastoncini le carote, a mezzaluna le patate e a striscioline il filetto di pollo.

Impanateli tutti nella fecola di patate, quindi preparate la pastella mettendo in una ciotola tutti gli ingredienti secchi e aggiungendo alla fine il tuorlo e l’acqua frizzante ben fredda.

Mescolate senza avere cura di sciogliere i grumi, più grumosa sarà la pastella meglio sarà. Riponete la ciotola dove avete preparato la pastella all’interno della bastardella con acqua e ghiaccio, in modo che la tempura rimanga sempre fredda.

Iniziate a far scaldare l’olio e portatelo a una temperatura di 170°C.

Scuotete la carne dall’eccesso di fecola, e gettatelo direttamente sulla tempura. Iniziate a friggere avendo cura di buttare nell’olio caldo i pezzi senza farli attaccare l’uno con l’altro (quindi non sovraffollate la pentola).

Procedete quindi con le verdure, seguendo gli stessi accorgimenti.

I tempi di cottura per il pollo, se avrete fatto delle striscioline molto sottili sarà breve, 3 minuti circa.

Allo stesso modo per le patate, abbiate cura di tagliarle in maniera più regolare possibile e non troppo spesse, in modo da non dover prolungare troppo la frittura.

Ad ogni modo, per avere meglio il polso della situazione friggete qualche pezzo e regolatevi bene per i tempi di cottura.

Scolate con un ragno su un panno di carta assorbente, quindi salate.

Servite caldissimi 😉

Annunci

Rispondi

CLAUDIA AMBU COPYRIGHT © 2010. ALL IMAGES ARE PROTECTED UNDER COPYRIGHT LAW. CREDIT THIS WEBSITE WHEN USING ANY IMAGES ON PINTEREST AND EMAIL REQUESTS FOR ANY OTHER USAGES, INCLUDING BLOGS.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: