Immagino che non esista food blogger che si rispetti che non abbia mai messo un po’ d’olio di gomito su di una pasta brioche. Da quando ho inaugurato il mio blog ne ho provato almeno una trentina. Successi e fallimenti s’intende e potrà sembrare retorica ma questa, non la batte nessuno.

Un’impasto estremamente elastico ma al contempo semplice da lavorare, il cui risultato è facilmente visibile dopo la cottura con una deliziosa texture filante e non eccessivamente burrosa. Morbida che non vi dico.

La brioche à tête è perfetta poi nella sua forma, per essere affettata e spalmata su con ogni delizia vi venga in mente. A me, piace anche con il salato 🙂

Con queste dosi otterrete 3 brioches grandi , semplici da congelare post cottura e pronte per essere scongelate e consumate almeno entro 3-4 giorni.

Ricetta liberamente tratta da : “French Patisserie, Master recipes and techniques from the Ferrandi school of culinary arts” Edito da Flammarion

  • 250 g di farina Manitoba (io Molino Pasini)
  • 125 g di uova leggermente sbattute fredde
  • 25 ml di latte intero
  • 45 g di zucchero semolato
  • 5 g di sale
  • 8 g di lievito fresco
  • 50 ml di panna fresca
  • 120 g di burro morbido

Per spennellare

  • 1 uovo
  • 1 tuorlo
  • 1 cucchiaio di latte

Nella ciotola della planetaria col gancio fissato, lavorate insieme tutti gli ingredienti ad eccezione del burro.

E’ importante che il lievito non entri in contatto con il sale o lo zucchero appena iniziate a impastare

L’impasto sembrerà molto colloso ma pian piano diventerà elastico e si staccherà da solo dalle pareti della planetaria. (almeno 15 minuti di lavoro)

Aggiungete gradualmente il burro a pezzetti morbidi.

Quando avrete un impasto ben lucido, liscio ed elastico, mettetelo su un piano da lavoro e dategli forza ripiegando i bordi verso il centro.

Richiudete in un contenitore ermetico, riponete in frigorifero almeno due ore. L’impasto per formare la brioche à tête dovrà essere ben freddo.

Formate delle palle da 100 g ciascuna + le piccole teste di 50 g l’una.

Dalle palle più grandi formate delle ciambelle e posatele dentro gli stampi appena imburrati.

Al centro del buco fate combaciare perfettamente la pallina più piccola.

Spennellate con la miscela di latte e uova sbattuti, quindi fate lievitare per 1 ora e mezza.

Trascorso questo tempo, spennellate nuovamente la superficie delle brioche e infornate a forno caldo per circa 7 minuti a 200°C, quindi abbassate la temperatura e proseguite la cottura per altri 7/8 minuti a 180°C.

Rispondi

CLAUDIA AMBU COPYRIGHT © 2010. ALL IMAGES ARE PROTECTED UNDER COPYRIGHT LAW. CREDIT THIS WEBSITE WHEN USING ANY IMAGES ON PINTEREST AND EMAIL REQUESTS FOR ANY OTHER USAGES, INCLUDING BLOGS.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: