Ero alla ricerca di una ricetta ad hoc di pasta brioche per realizzare piccole brioches per la nanetta di casa. Un mozzico qui, un mozzico lì, fatto sta che la dimensione, diciamo standard della brioche da colazione, a lei ancora non va bene e spesso, purtroppo, sono più quelli buttati che mangiati.

Visto che ormai è diventata una richiesta quotidiana a colazione, ho pensato di fare scorta da tenere in freezer in modo che siano sempre fragranti al mattino.

E’ stata abbastanza semplice la scelta, una volta trovati questi. Facili, veloci e il risultato perfetto, ma da Morena, che altro ci si può aspettare?

Ingredienti e dosi per circa 40 briochine bon-bon

  • 250 g di farina 00
  • 250 g di farina Manitoba
  • 25 g di lievito di birra fresco (io una bustina di quello secco)
  • 250 ml di latte tiepido (circa)
  • 90 g di zucchero semolato
  • 50 g di burro fuso
  • 2 tuorli
  • zucchero vanigliato
  • scorza di limone grattugiata
  • 4 g di sale

Preparate un lievitino mescolando in una ciotola metà latte circa, il lievito e 3-4 cucchiai di farina in modo da ottenere una cremina.

Coprite con uno strato di farina, coprite con pellicola la ciotola e lasciate al caldo per circa 15 minuti o comunque sino a che sulla superficie si saranno formate delle crepe.

Aggiungete quindi lo zucchero, quasi tutta la farina, il latte le uova e gli aromi (Morena dice che vi avanzeranno sale, burro fuso, ed un po’ di farina)

Impastate il tutto finché non si sarà ben amalgamato, poi aggiungete a filo il burro il sale e l’ultima parte di farina.

Lavorate sino a che otterrete un bel panetto liscio e ben incordato, formate quindi una palla e lasciate lievitare coperto finché raddoppierà il suo volume.

Stendete l’impasto in un rettangolo e da questo ricavate dei triangoli che arrotolerete a mo’ di croissants. Ovviamente questo è stato il mio modo di formarli. Posateli sulla placca con la chiusura sotto, coprite e lasciate lievitare ancora per circa un’ora e mezza o comunque sempre finché saranno il doppio.

Infornate a 180 gradi per circa 12-15 minuti.

Io le ho fatte raffreddare completamente, quindi le ho congelate immediatamente, vista l’ingente quantità.

Rispondi

CLAUDIA AMBU COPYRIGHT © 2010. ALL IMAGES ARE PROTECTED UNDER COPYRIGHT LAW. CREDIT THIS WEBSITE WHEN USING ANY IMAGES ON PINTEREST AND EMAIL REQUESTS FOR ANY OTHER USAGES, INCLUDING BLOGS.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: