Lo zenzero deve piacervi, altrimenti non s’ha da fare.

Ammetto di non essere una grande amante dello zenzero nei dolci quanto nei salati, non so, forse non riesco ad apprezzare la nota piccante nel dolce.

E in questo biscotto si fa sentire. La ricetta vale, anche per l’uso nuovo della melassa che in questi anni ho sempre trascurato di aggiungere e che invece oltre alla colorazione bella dorata gli da anche una consistenza un po’ chewy che può essere interessante.

Eventualmente, se anche voi come me non amate il connubio dello zenzero col dolce potete rimpiazzare lo zenzero con la cannella o con un mix di spezie di vostro gradimento. Oppure potete diminuire la dose di zenzero e mischiarla con la cannella..insomma soluzioni ce ne sono tante, certo non si parla più di pan di zenzero, ma poco importa, parliamo di gusto personale no?

Per il resto la ricetta è davvero forte perché è VELOCISSIMA.

Ricetta liberamente tratta e riadattata da “Pain d’épices, Alice Hart , Les Petits Plats, Marabout”.

Ingredienti e dosi per circa 30 omini

  • 90 g di melassa o sciroppo di zucchero
  • 125 g di zucchero tipo Dulcita
  • 160 g di burro
  • 1 cucchiaino da caffè di estratto di vaniglia
  • 420 g di farina debole
  • 1 cucchiaino e 1/2 da caffè di bicarbonato di sodio ad uso alimentare
  • 2 cucchiaini e 1/2 da caffè di zenzero (dose della ricetta originale)

In un pentolino fate sciogliere melassa, burro e zucchero. Quando sarà tutto sciolto fatelo raffreddare per 10 minuti. Unite quindi l’estratto di vaniglia.

In una ciotola capiente setacciate la farina, il bicarbonato e le spezie.

Versate la miscela di ingredienti umidi sulla farina e mescolate con un mestolo di legno.

Si formerà un composto, liscio omogeneo e piuttosto burroso.

Note e consigli per facilitarvi il lavoro sulla preparazione:

Disponete l’impasto tra due fogli di carta forno e stendetelo immediatamente. So che la tentazione di metterlo in frigorifero è tanta, ma lo farete allo step successivo.

Una volta che avrete steso l’impasto ricavate subito le sagome e disponetele su di una teglia forata o anche no, ma sempre ricoperta di carta da forno. Proseguite sino a che non avrete formato tutti gli omini.

A questo punto mettete in frigorifero e lasciateli rassodare per tutto il tempo che avete a disposizione. Io li ho lasciati tre ore.

In cottura manterranno perfettamente la forma.

Si conservano a lungo in scatole di latta.

Per quel che riguarda la ghiaccia per la decorazione io non utilizzo delle grammature precise, quel che importa è il vostro occhio.

In una ciotola disponete la quantità di zucchero a velo che ritenete necessaria per le vostre decorazioni, a questo punto unite l’albume d’uovo sbattuto poco a poco sino a che non avrete raggiunto la consistenza desiderata.

Tenete conto che per ” scrivere” sui biscotti avrete bisogno di una ghiaccia spessa e poco liquida, quindi vi occorrerà fare attenzione a dosare l’albume.

1 Comment

Rispondi

CLAUDIA AMBU COPYRIGHT © 2010. ALL IMAGES ARE PROTECTED UNDER COPYRIGHT LAW. CREDIT THIS WEBSITE WHEN USING ANY IMAGES ON PINTEREST AND EMAIL REQUESTS FOR ANY OTHER USAGES, INCLUDING BLOGS.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: