Ok, scrivo questo post con il nano piccolo affianco che mi sorride mentre ascolta snowflake snowfalke little snowflake e spara urletti ogni volta che fa capolino il pupazzino di neve…
Chissà se riuscirò a concentrarmi ..chi di voi ancora ha la bontà di seguire quel che questo blog produce saprà sicuramente che  mi sono fermata per qualche tempo…un’anno e mezzo circa..per prendermi cura di due piccoli amori che ti riempiono la giornata, e la vita <3
E’stato praticamente impossibile occuparmi del blog, nonostante la voglia di pasticciare e fotografare fosse tanta, ho dovuto e voluto rimandare perché due figli rappresentano già un bell’impegno, richiedono tante energie, ti chiedono di mettere da parte la tua vita per un po’con occhi grandi e sorrisi dolcissimi.
Ma poi arriva il momento in cui riesci ad organizzarti un po’di più, il tempo sembra dilatarsi un po’..e l’unica cosa che è cambiata, è che mentre scrivo sono circondata da vocine buffe e con le orecchie ho imparato a riconoscere tutti i rumori attraverso i muri delle stanze, un bene quando ci sono,… un po’meno quando c’è troppo silenzio..
Ma almeno ci provo, questo rimane comunque il mio sogno, continua ad essere quel che più mi lega alla mia irrefrenabile voglia di crescere, provare e sbagliare, ogni giorno.
Vi sarete accorti che vado per il soffice in questi ultimi giorni..sarà che la colazione non può mancare come carica per affrontare la giornata..lunga e ormai da prestissimo già buia..
Queste deliziose briochine filanti dolci sono generalmente farcite con della confettura di prugna e ricoperte di salsa alla vaniglia..io ho optato per la versione base..perché a seconda dei gusti si possano farcire con quel che si vuole a colazione così come a merenda.
La cottura prevede che si abbronzino in forno appiccicate le une alle altre (dopo la lievitazione) ma io non ho resistito, visto che erano anni che non li usavo, e mi sono lasciata tentare dai deliziosi stampi per kughelhupf  acquistati da Dehillerin a Parigi..chic no? 😉
Ingredienti e dosi per circa 20 buchtlen 
 
500 g di farina di media forza w 260 (oppure 300 g di farina di media forza + 200 g di farina debole)
8 g di lievito di birra fresco
130 g di acqua
70 g di zucchero semolato
1 uovo medio
1 cucchiaino di miele di acacia
3 tuorli
40 g di latte intero fresco
7 g di sale
130 g di buon burro a tocchetti a  temperatura ambiente
Per aromatizzare
i semi di una bacca di vaniglia
oppure buccia grattugiata di un’arancia biologica
Per la finitura
Burro fuso q.b
Dunque l’acqua vi occorrerà a fare una sorta di lievitino.
Sciogliete qui il miele, il lievito e 120 g di farina presa dal totale.
Fate riposare sino a che non farà delle belle bollicine.
Quindi nella ciotola della planetaria con il gancio montato ( vi consiglio di usare un’impastatrice perché il lavoro è lungo e molto stancante se eseguito a mano) mettete il lievitino, e iniziate incorporando lo zucchero, la vaniglia o la buccia grattugiata di un’arancia e poco a poco la farina, quindi le uova e il latte.
Fate incordare bene, il tutto dovrà risultare ben incordato e liscio.
Il burro con molta calma e pazienza dovrà essere incorporato pezzetto per pezzetto, e aggiunto solo quando l’impasto avrà assorbito quello precedente.
Incorporate per ultimo il sale.
Formate una palla con le mani e mettete in una ciotola coperta a lievitare per 1 ora in un luogo caldo/umido.
Potete a questo punto fare una piega giusto per dare nervo all’impasto in fase di cottura e stabilizzazione.
Prendete la palla d’impasto stendetela con le mani sino al ottenere un rettangolo (non perfetto) e fate convergere verso il centro gli angoli dell’impasto.
Riformate la palla e mettete a riposare in frigorifero tutta la notte.
Il giorno successivo, prendete l’impasto, sgonfiatelo, e lasciatelo puntare a temperatura ambiente.
Quindi suddividete l’impasto in 20 palline e disponete queste ultime in una teglia (o più teglie) ben distanziate fra loro, spennellatele quindi col burro fuso.
Fate lievitare coperte sino a che non triplicheranno il loro volume e si appiccicheranno fra loro.
Prima di infornare in forno caldo a 180°C spennellate nuovamente con il burro fuso.
Fate cuocere per 20 minuti circa.
Spolverate con dello zucchero a velo e servite tiepide.

Rispondi

CLAUDIA AMBU COPYRIGHT © 2010. ALL IMAGES ARE PROTECTED UNDER COPYRIGHT LAW. CREDIT THIS WEBSITE WHEN USING ANY IMAGES ON PINTEREST AND EMAIL REQUESTS FOR ANY OTHER USAGES, INCLUDING BLOGS.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: